la parola cresceva

commenti alla Parola della domenica e riflessioni

Al di là dei muri e oltre

CdGYLo5WAAAhOOl.jpg(migranti a Idomeni -Macedonia confine – 9 marzo 2016)

c/o Convento dei domenicani – ingresso via delle Logge 6

12 Marzo – 11 Giugno 2016

Pochi mesi e il paesaggio dell’Europa è profondamente, drammaticamente, cambiato. Ovunque – dopo decenni nei quali, anche se con fatica, si sono gradualmente abbattuti muri e barriere – si torna oggi a costruire argini, divisioni, difese di armi e di filo spinato. Il nostro Continente, le democrazie occidentali in genere, si trovano confrontate con una diversità che sembra aver rotto improvvisamente gli argini e che, spinta dalla povertà e dalle guerre che affliggono le sue “terre remote”, si accalca ora ai nostri confini, in cerca di un futuro e di un’esistenza dignitosa da vivere.

È un’alterità che ha tante facce: quella di uomini, donne, bambini in fuga dalla distruzione in Medioriente e dal Nord Africa, quella di giovani silenti che seminano inaspettatamente il terrore nelle nostre città o che combattono con furore distruttivo alle porte del nostro mondo, ma anche quella altrettanto misteriosa – e tutta interna alle nostre esperienze, collettive, private e personali – rappresentata, al di sotto della crosta razionale del nostro agire e del nostro relazionarsi – dalla forze profonde della nostra corporeità, del nostro substrato emotivo, del nostro spessore di sensazioni, sentimenti ed immaginazioni.

Di fronte a questo sommovimento epocale, le risposte paiono in prima battuta di paura, di ripiegamento, di diffidenza e di chiusura. Dai confini dell’Ungheria a quelli serbi sino, oltreoceano, a quelli statunitensi, dalle coste britanniche a quelle dei pur aperti e accoglienti Paesi del Nord Europa, si levano grida, minacce, ostacoli, respingimenti. Si edificano divisori che non di meno sono destinati ad essere sopraffatti, come sacchi di sabbia fortuiti di fronte a fiumi in piena che hanno rotto irrimediabilmente gli argini. E si scavano vuoti di incomunicabilità fra identità individuali e di gruppo che tornano a percepirsi distanti ed ideologicamente incompatibili (si pensi ad esempio all’attuale dibattito sul riconoscimento di diritti e doveri alle coppie di fatto, omossessuali e non).

Quest’anno – continuando il loro tradizionale lavoro su queste tematiche – PoieinLab e il Centro Studi Espaces “Giorgio La Pira” propongono alla cittadinanza un percorso di riflessione articolato, da Marzo a Giugno prossimi, in una serie di giornate seminariali, che vedranno il coinvolgimento di accademici, ricercatori, esperti, operatori, responsabili di organizzazioni e di associazioni della società civile impegnati su tali questioni.

Il primo, che si svolgerà Sabato 12 Marzo 2016, a partire dalle ore 9.30, sarà dedicato – secondo un’impostazione che tenterà come sempre di coniugare analisi sociale e espressività artistica – alle grandi sfide che i recenti enormi flussi migratori pongono alla democrazia ed alle politiche di accoglienza e di integrazione europee ed italiane.    

Sabato 12 marzo 2016

Il mondo in cammino: speranze, paure, nuove regole di accoglienza

9.30     Alessandro Cortesi: Saluti di benvenuto e presentazione del Ciclo di seminari

10.00   Giovanni Capecchi (Università di Perugia): Pagine di viaggio: brecce di pace nel filo spinato

11.00   Cosa sta accadendo? Migrazioni, mutamenti sociali, paure e identità

Dimitri D’Andrea (Università di Firenze)

La grammatica dell’incontro: diritti, doveri, politiche di inclusione

Filippo Buccarelli (Università di Firenze)

Tra investimento e solidarietà: migrazioni, territori, metamorfosi sociali

12.00    Discussione

16.00   Tavola rotondaFra vincoli e opportunità: migranti, rifugiati, reti di accoglienza in Toscana

Coordina Giovanni Paci (Vicepresidente PoieinLab)

Federico Silvestri (Responsabile progetti di accoglienza)

Kaaj Tshikalandand (Studentessa Università di Firenze)

Hamdan Al-Zeqri (Rappresentante Comunità Islamica di Firenze e mediatore culturale)

 

A questo link un articolo di Franceso Lauria pubblicato su Reportpistoia 11 marzo 2016.

 

 

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: