la parola cresceva

commenti alla Parola della domenica e riflessioni

Iohannes: poesia e storia intorno al Battista

Iohannes di Francesco Bargellini a san Domenico di Pistoia

Giovanni il battezzatore è figura che  ha attraversato la storia. La sua proposta e testimonianza ha certamente attratto Gesù di Nazaret. La sua parola esigente per un cambiamento di vita radicale, il gesto da lui indicato di immersione nelle acque del fiume Giordano, la sua coerenza incrollabile fino alla morte nel resistere all’ipocrisia dei poteri hanno fatto di lui un volto che ha ispirato grandi esperienze del deserto e del monachesimo, ma anche la storia dell’arte, la musica e la letteratura.

Figura interpretata nella tradizione cristiana come il precursore, senza il quale è impossibile comprendere Gesù stesso, la parola e l’agire del Battista, racchiusi nella simbologia dell’acqua e del fuoco, costituiscono una provocazione che non lascia indifferenti credenti e non credenti, e tutti coloro che insieme desiderano confrontarsi sulle grandi domande umane sull’amore, sul vivere insieme, sul nonsenso dell’ingiustizia e di un’esistenza ferita.

Francesco Bargellini, con la sensibilità del filologo e del poeta, ed insieme nell’interrogarsi sulla gioia e sul dolore, sulla vita collettiva e sulla storia, ha redatto un componimento sotto forma di dialogo, non filosofico, ma poetico, che insieme evoca i tratti della tragedia greca, con Giovanni al centro – Iohannes – e accanto a lui diversi interlocutori e un coro che si fa interprete dei sentimenti degli astanti.

La serata proposta dalla Biblioteca dei domenicani di Pistoia e dal Centro Espaces Giorgio La Pira intende essere un momento di ascolto e di riflessione attorno a quella parola che fu la vita del Battista – e di questo parlerà lo studioso di ebraismo Giovanni Ibba dal punto di vista storico – e della parola poetica di Bargellini che si fa eco dell’ esperienza di Iohannes nel nostro tempo, nella vita di tutti noi. L’interpretazione del componimento sarà dell’attore Alberto Galligani con la presenza di giovani attori studenti del liceo Lorenzini di Pescia.

L’ingresso sarà libero con richiesta di green pass in osservanza delle precauzioni anti-covid19. La serata si terrà presso l’antico refettorio del convento san Domenico domenica 12 dicembre 2021 alle ore 16 con ingresso da piazza san  Domenico 1. (ac)

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: