la parola cresceva

commenti alla Parola della domenica e riflessioni

Dante a veglia – 2022

Dante a veglia è un’idea nata nel tempo della pandemia a fine anno 2020, da una necessità e da una speranza: dalla necessità di condivisione, che in un tempo inquieto e di distanziamento può costituire un corroborante per le nostre vite separate, e dalla speranza di creare un argine di resistenza alle nostre paure e alla nostra dispersione.

Leggere Dante insieme, tornare alla bellezza e alla forza della sua poesia, in modo spontaneo, crediamo che possa essere un’occasione per mettere “in rete” i nostri pensieri, per ritrovarsi nei dintorni di una parola che ci interroga, che ci impegna e che ci impone di guardare avanti con forza. La parola di Dante ci ha consentito di creare una comunità di veglia e di condivisione, di ascolto e di confronto. Con quello stesso spirito di amicizia l’iniziativa ha visto una continuazione in una seconda serie nella primavera del 2021 e nelle letture di ‘Dante in chiostro’, a san Domenico nei mesi estivi.

Nel ciclo che veniamo a proporre, per la diponibilità e la collaborazione di tanti docenti e amici, le letture dei canti della Commedia saranno affiancate dall’ascolto di altre voci, di poeti e letterati, in un collegamento tra Dante, gli antichi e i moderni, che allarga lo sguardo dal testo dantesco ai suoi riferimenti vicini e lontani.

Gli incontri si terranno nella modalità a distanza con inizio alle ore 21,15. Per partecipare inviare una mail di richiesta a info@bibliotecadeidomenicani.it e si riceverà prima delle serate il link a cui connettersi.

giovedì 16 dicembre     Filiberto Segatto «Voi qui, ser Brunetto?» (Inf XV)

venerdì 7 gennaio         Laura Diafani La poesia come immagine (Purg III)

giovedì 20 gennaio       Stefano Bindi Bassorilievi lessicali (Purg X)

giovedì 3 febbraio         Milva Maria Cappellini Ultimo viaggio di Ulisse di Giovanni Pascoli

giovedì 10 febbraio       Giovanni Capecchi «Nacque al mondo un sole»: San Francesco nel Paradiso di Dante (Par XI)

giovedì 17 febbraio       Mario Biagioni L’uomo nell’universo: Lucrezio (De rerum natura II 1-19) e Dante (Par XXII 100-154)

giovedì 3 marzo           Paolo Bucci Dopo Dante. Galileo filosofo e l’inesorabilità della Natura (Lettera a Castelli)

giovedì 17 marzo         Alessandro Cortesi «Spene», diss’io «è uno attender    certo…». Esilio e speranza (Par XXV)

 Gli ultimi due appuntamenti si terranno in presenza a s.Maria Novella (Firenze) alle ore 16.00

venerdì 25 marzo         Giampaolo Francesconi Dalla “radice” alla “fronda”. La nostalgia e l’etica della cittadinanza (Par. XV)

venerdì 8 aprile            Giovanna Frosini «Luce intellettual piena d’amore». La gloria della lingua in Paradiso XXX

Per info e prenotazioni: info@bibliotecadeidomenicani.it – 346.6176464

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: